IL GOVERNO E LE RINNOVABILI

efficienza etichetta bm impianti

 

Approvato il decreto efficienza energetica

Obiettivo: ridurre la dipendenza delle importazioni di energia sfruttando lo strumento dell’efficientamento energetico.

Il governo ha stanziato 800 milioni di euro che andranno a beneficio di interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica, nel settore pubblico, nella produzione industriale e nei consumi domestici.

Il provvedimento istituisce inoltre, il “FONDO PER L’EFFICIENZA ENERGETICA” nuovo strumento finalizzato  alla concessione di garanzie o l’erogazione di finanziamenti a favore di interventi coerenti con il raggiungimento degli obiettivi nazionali.

Nel dettaglio, a partire da quest’anno sarà avviato il programma di interventi di riqualificazione energetica negli edifici della PA centrale grazie ad uno stanziamento di 355 milioni nel periodo 2014-2020. A queste risorse si aggiungeranno i finanziamenti privati che potranno essere attivati attraverso contratti di prestazione energetica che ripaghino gli investimenti con i risparmi sulla bolletta. Nell’ambito delle forniture di prodotti e servizi della PA centrale è stato, inoltre, rafforzato il vincolo di acquisto di prodotti e servizi ad alta efficienza energetica.

Le grandi aziende e le imprese ad alta intensità energetica, dal 5 dicembre 2015, saranno tenute a eseguire diagnosi energetiche periodiche, utili per individuare gli interventi più efficaci per ridurre i consumi di energia. Per le piccole e medie imprese sono stati stanziati 105 milioni per favorire il ricorso alle diagnosi energetiche e per focalizzare l’attenzione sui vantaggi competitivi dell’efficienza.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.